Info e prenotazioni

Tu sei qui

Tac Aperta Roma

TC 16 strati Multislice

 

 

La Tomografia Computerizzata, indicata con l'acronimo TC (o TAC: Tomografia Assistita dal Computer) è una metodica diagnostica per immagini, che sfrutta radiazioni ionizzanti e consente di riprodurre sezioni del paziente ed effettuare elaborazioni tridimensionali.

 

Le immagini vengono generate utilizzando i raggi-X. Lo scanner fa una serie di immagini, in sezioni trasversali bi-dimensionali ('a fette'), attorno ad un asse. Il computer le rielabora e crea delle immagini tridimensionali.

 

La TAC viene utilizzata per la diagnosi dei tumori, ma anche per l’individuazione di altre patologie, come quelle a carico del sistema nervoso, degli organi addominali, dell’apparato muscoloscheletrico e, grazie ai recenti sviluppi, anche per le indagini sui vasi sanguigni, sui bronchi e sulle strutture cardiache interne.

 




Comoda e veloce. È la TAC aperta a Roma!

Se devi fare una Tac aperta a Roma, il laboratorio di analisi e poliambulatorio Aletheia offre la possibilità di prenotare la Tomografia Computerizzata, indicata con l'acronimo TC (o TAC: Tomografia Assistita dal Computer), ovvero una metodica diagnostica per immagini, che sfrutta radiazioni ionizzanti e consente di riprodurre sezioni del paziente ed effettuare elaborazioni tridimensionali.

Ma come sono generate le immagini della Tac aperta? Le immagini vengono generate utilizzando i raggi-X. Lo scanner fa una serie di immagini, in sezioni trasversali bi-dimensionali ('a fette'), attorno ad un asse. Il computer le rielabora e crea delle immagini tridimensionali. Proprio a causa dell’uso dei raggix, è meglio non abusare di questo tipo di esame, anche se non è un esame invasivo, è consigliabile limitarne l’uso in gravidanza, per i giovani e di bambini. La TAC viene utilizzata per la diagnosi dei tumori, ma anche per l’individuazione di altre patologie, come quelle a carico del sistema nervoso, degli organi addominali, dell’apparato muscoloscheletrico e, grazie ai recenti sviluppi, anche per le indagini sui vasi sanguigni, sui bronchi e sulle strutture cardiache interne.

Si tratta di un esame che non richiede una preparazione particolare, a meno che non sia prescritta l’assunzione di un mezzo di contrasto: in questo caso , al paziente viene iniettato per via endovenosa il contrasto, in genere a base di iodio, he serve per rendere maggiormente visibili alcuni dettagli, come ad esempio le strutture vascolari. Il paziente dovrà, per preservarsi dai rischi di eventuali allergie e problematiche varie:

Stare a digiuno da minimo di 6 ore

Fare le analisi del sangue: creatinina e protidogramma (non più vecchie di 2 mesi)

Fare l’elettrocardiogramma

La Tac aperta dura al massimo una ventina di minuti, ed è necessaria per effettuare un’analisi approfondita dell’apparato neurologico, scheletrico, addominale, oncologico, traumatologico, vascolare, ginecologico, cardiaco e toracico. Il contrasto rende più evidenti alcuni dettagli nel caso di studio dei parenchimi, ovvero l’encefalo, il polmone, i vasi arteriosi come l’aorta, ma anche fegato e i reni, tessuti molli, le ossa e le articolazioni.